Piano Cottura: tante possibilità di scelta

Piano Cottura: tante possibilità di scelta
Tante possibilità di scelta, tra piani cottura a Gas, Elettrici o a induzione con 4 o 5 fuochi raggruppati o in linea. I piani ad induzione sono l’ultima novità nel mercato degli elettrodomestici e stanno rapidamente crescendo come vendita rispetto al tradizionale piano cottura a gas. Il funzionamento è dato dalle bobine inserite nel piano in vetro, producendo un campo magnetico. Le pentole in acciaio con fondo piatto apposite marchiate per induzione, generano una corrente riscaldante accelerando i tempi di cottura rispetto alla cottura a Gas e con un rendimento elevato vicino al 90%. I vantaggi sono: consumi ridotti di energia, facilità di pulizia dei piani in vetro senza spargifiamma, velocità nella cottura dei cibi. Altro punto a favore dell’induzione, non è indispensabile collegare la cappa alla canna fumaria della cucina, perché non c’è combustione né gas incombusti nell’aria e nei modelli più evoluti si può usare tutto il piano in vetro per cucinare, mantenendo costante le impostazioni di cottura ovunque si sposta la pentola. Il piano cottura a gas resta ancora il più venduto in Italia, diversamente da molti paesi europei, soprattutto per il costo contenuto. Le valvole di sicurezza garantiscono la tranquillità nell’uso, anche in caso di colpi d’aria, o l’accidentale traboccamento di liquidi dalla pentola che potrebbero spegnere la fiamma. Le valvole di sicurezza raffreddandosi bloccano l’afflusso del gas. Il piano a gas disperde molta energia, parte riscaldando le pentole, parte fuoriuscendo ai lati della pentola e parte del gas rimane incombusto. Il rendimento di questi elettrodomestici è basso perché disperde in media il 50% del calore. L’aspetto estetico è molto cambiato negli anni, passando dai piani a gas smaltati, ai piani Inox e anche in vetro ceramico con gli spargi fiamma in filo o in ghisa con una buona diffusione del calore sulle pentole, sempre più simili alle attrezzature dei ristoranti.