Cabina Armadio

Cabina Armadio
Per chi ha la fortuna di disporre di grandi spazi in casa, la cabina armadio consente di organizzare la sistemazione dei vestiti in modo impeccabile. L’ampio spazio abitativo permette di avere una stanza dedicata soltanto al guardaroba, dove poter sistemare gli abiti secondo modello, colore e stagione e scegliere con cura il proprio outfit. Avere una cabina armadio non è solo una gioia per gli occhi, ma rappresenta una soluzione dotata di grande funzionalità: infatti, essa può essere accessoriata con numerosi contenitori e cassetti, scarpiere estraibili e divisori che massimizzano l’utilizzo degli spazi e garantiscono un veloce recupero degli indumenti. In alcuni casi la cabina armadio può anche essere predisposta all’interno di una stanza adibita ad altra funzione, come la camera da letto, o ricavata all’interno di una nicchia sufficientemente spaziosa. Il primo passo per strutturare una cabina armadio è capire come distribuire i vari elementi nella stanza, progettando gli spazi in base alle dimensioni degli indumenti da inserire. Gli abiti lunghi da donna richiedono altezze di circa 180 cm, i cappotti di 160 cm, i pantaloni non piegati di 140 cm mentre le camicie e le giacche di 110 cm. Occorre non dimenticare spazi adibiti ad hoc per accessori come borse, cinture, sciarpe o per contenitori dove inserire indumenti stagionali come costumi. Un modello tipico di cabina armadio è quello a boiserie, dove una struttura in legno fissata alla parete si unisce ai diversi elementi che ne costituiscono l’attrezzatura (cassetti, mensole, cassettiere sospese o da appoggio ecc.). Ci sono poi cabine con montanti metallici che si elevano dal pavimento al soffitto, fissati al soffitto o alle pareti che sostengono i diversi elementi (cassetti, mensole ecc.). Ancora, le cabine possono essere dotate di elementi sospesi agganciati alle pareti, senza che pertanto vi sia la struttura schienale intera. Le porte per chiudere le cabine possono essere scorrevoli, a battente come quelle dei normali armadi o a libro, cioè porte che grazie ad apposite cerniere si piegano in due parti riducendo così lo spazio frontale necessario per l’apertura. A fare la differenza è la scelta dei materiali, in termini di qualità e resistenza, oltre che la disposizione di optional come la chiusura soft dei cassetti o la guida ad estrazione totale dei vassoi. Per una scelta ottimale vi suggeriamo di informarvi dal vostro rivenditore sui dettagli tecnici delle diverse proposte, perché aspetti che ad un occhio inesperto possono sembrare poco rilevanti in realtà sono spesso di fondamentale importanza sia per la vostra salute (es. evitare le vernici tossiche) che per il buon mantenimento nel tempo della soluzione scelta.